SPHINGIDA

FAMIGLIA: SPHINGIDA
Nome scientifico: Hyles euphorbiae

Nome italiano: Sfinge dell’euforbia

Nome sardo: non conosciuto

E’ una specie molto comune diffusa in tutta l’Italia, caratterizzata dal volo rapido generalmente attiva al crepuscolo essendo una specie notturna. La farfalla ha corpo robusto e fusiforme, ali anteriori di colore rosa pallido con macchie brune sono molto più grandi di quelle posteriori che presentano un macchia rosa intenso. L’apertura alare varia da 6 a 9 cm e come tutte le Sphingidae trae il nettare dai fiori librandosi nell’aria grazie alla spirotromba molto lunga. Vola da maggio ad agosto. La larva è uno dei bruchi più variopinti; è nero con macchie bianche giallastre e una striscia dorsale rosso acceso e presenta un corno addominale. La particolare colorazione è una strategia difensiva per i predatori che comprendono la pericolosità del veleno di cui è posseditrice. Infatti vivendo sulle euforbie possiede le stesse sostanze irritanti. Il nome Sfinge si riferisce alla peculiare posizione a riposo con la testa e il torace rivolto verso l’alto come una sfinge tale atteggiamento è proprio di tutti i bruchi appartenenti alla famiglia.

Show Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>