MANTIDAE

FAMIGLIA: MANTIDAE
Nome scientifico: Mantis religiosa

Nome italiano: Mantide religiosa

Nome sardo: Sega-sega idus

E’ una specie carnivora e predatrice, di colore variabile dal verde al bruno, con testa molto piccola e mobile, prototorace stretto e allungato, leggermente sollevato, addome rivestito da ali strette e robuste dette “tegmine” che si confondono facilmente con foglie e zampe anteriori, munite di spine, ripiegate davanti alla faccia. Tale posizione che ricorda l’atto di raccolta in preghiera giustifica il significato del nome. Abile cacciatrice, si mimetizza tra la vegetazione e cattura le prede con un movimento velocissimo delle zampe anteriori trattenendole e divorandole grazie alle forti mandibole. Si cibano di mosche, cavallette, farfalle, e altri insetti. Le Mantidi in generale sono insetti tropicali. La Mantide religiosa è distribuita in tutta l’Europa meridionale. Dopo l’accoppiamento di solito il maschio viene divorato dalla femmina. Nonostante l’indole aggressiva è una madre attenta e premurosa infatti le uova vengono deposte in ooteche, costituite da una sostanza spumosa che solidifica a contatto con l’aria. Tale struttura, impermeabile è formata da tante cellette isolate una dall’altra da una sostanza schiumosa sono ulteriormente protette da delle lamine arcuate, incastrate tra loro come le tegole di un tetto. Quest’opera di ingegneria avviene in un paio d’ore.

Show Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>