Il TERRITORIO

Il Monte Arci, che in una descrizione poetica è stato definito come un “monte di pietra, di verde, di acqua nato dal fuoco di milioni di anni che affida a suggestivi monumenti naturali il ricordo delle sue origini”, si trova al limite nord-orientale della fossa tettonica del Campidano. L’estensione del Parco è compresa tra i centri abitati di Villaurbana a nord, Ales ad est, Marrubiu a sud e la strada statale 131 ad ovest. La sua vicinanza a quest’ultima consente di raggiungere facilmente l’area del Parco del Monte Arci che permetterà, a chi vuole scoprirla, di lasciarsi avvincere dalle suggestioni della natura, della storia, dell’archeologia, delle tradizioni culturali che i paesi del Parco sono in grado di offrire. Esiste un filo conduttore che lega i territori dei Comuni dell’area del Parco del Monte Arci: un filo che si perde nella più remota antichità, grazie alla presenza di quel prezioso minerale che è l’ossidiana, l’ “aurum nigrum”, l’oro nero dell’antichità che ha permesso a questo territorio di diventare la “culla” della tecnologia neolitica.

Condividi
Show Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>